Sclerosi multipla, maratoneta a Gubbio

Percorsi dedicati alla malattia nell'ospedale di Gubbio-Gualdo

(ANSA) - GUBBIO (PERUGIA), 27 AGO - Marco Togni, il maratoneta volontario dell'Aism che sta attraversando a piedi l'Italia per far conoscere la sclerosi multipla, ha fatto tappa a Gubbio per un incontro nell'Auditorium dell'ospedale che ha coinvolto le amministrazioni comunali, la direzione medica del presidio ospedaliero e l'Aism (Associazione italiana sclerosi multipla).
    L'evento ha fornito l'occasione per presentare i progetti messi in atto dall'ospedale di Gubbio-Gualdo Tadino per la sclerosi multipla. L'Aism avrà un punto di ascolto-informazione all'interno dell'ospedale condiviso con le altre associazioni.
    Inoltre sono stati condivisi dei progetti con la direzione medica di presidio e l'unità di Neurologia, che ha attivato da circa un anno un ambulatorio dedicato alla Sma con presa in carico di circa 20 pazienti. "Il nostro impegno è prendersi cura della persona affetta da sclerosi multipla e del suo caregiver - ha affermato Teresa Tedesco, direttore medico del presidio ospedaliero Gubbio-Gualdo Tadino - con l'obiettivo della creazione di una rete clinico-assistenziale nel territorio Alto Chiascio finalizzata a garantire in ogni realtà il massimo delle cure".
    Tutte le attività - riferisce una nota della Usl Umbria 1 - verranno gestite da un team multidisciplinare composto da un neuropsicologo, uno psicologo, un neuroradiologo, un neurourologo, un oculista, fisioterapisti e logopedisti nonché assistenti sociali. In questo contesto risulta di primaria importanza il coinvolgimento dei medici di medicina generale.
    "Ho deciso - ha spiegato durante l'incontro Marco Togni, maratoneta e ingegnere edile di 37 anni - di intraprendere il mio viaggio per i malati di sclerosi multipla per dare gambe a chi non riesce più a camminare e far conoscere alla popolazione questa malattia. Il mio cammino è iniziato a Genova, sotto il Ponte Morandi, il 17 marzo e terminerà, sempre nella città della Lanterna, il 30 novembre dopo 6mila chilometri e 259 giorni".
    (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere