Umbria

Aggredisce la madre e le rompe il naso, arrestato a Terni

Allontanato da casa familiare, 30 giorni prognosi per la donna

(ANSA) - TERNI, 29 LUG - Ha aggredito la madre lanciandole degli oggetti in camera da letto, poi quando la donna è fuggita in strada, l'ha inseguita e colpita con violenti pugni al volto e calci su tutto il corpo, facendola cadere a terra e fratturandole il naso: è per questo che un ventitreenne italiano di origine straniera è stato arrestato dalla polizia, a Terni, per lesioni pluriaggravate. Il giovane deve anche rispondere dell'accusa di resistenza a pubblico ufficiale, visto che all'arrivo degli agenti della squadra Volante, in evidente stato di agitazione, si è avvicinato loro con fare minaccioso e li ha spintonati, prima di essere immobilizzato. E' stata la donna, insieme alla figlia che era con lei a casa - riferisce la questura -, a chiedere aiuto ad un vicino. Questi ha fatto rifugiare le due in casa e ha telefonato al numero di emergenza.
    All'arrivo dei poliziotti la madre presentava il volto insanguinato, con un'evidente ecchimosi ad un occhio estesa fino allo zigomo. Trasportata al pronto soccorso, le sono state riscontrate la frattura delle ossa nasali e una contusione dell'anca, con una prognosi di 30 giorni. La procura di Terni, che ha coordinato le indagini, ha richiesto la convalida dell'arresto al tribunale di Terni e il giudice ha disposto per il ventitreenne la misura cautelare dell'allontanamento dalla casa familiare e del divieto di avvicinamento alle parti offese.
    (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie