Umbria

Marsciano vieta manifestazioni folklore itinerante

Dopo "cluster riconducibile a socialità e convivialità"

(ANSA) - MARSCIANO (PERUGIA), 21 LUG - Il divieto di svolgere le manifestazioni itineranti legate al folklore popolare o comunque di carattere storico è uno dei provvedimenti adottati dal Comune di Marsciano per contenere la fase di aumento dei contagi da Covid in atto sul territorio comunale.
    L'Amministrazione ha parlato in una nota di un cluster riconducibile a situazioni di socialità e convivialità nelle quali non sono state rispettate le regole anticontagio.
    Le misure adottate sono valide per tutto il periodo dello stato di emergenza.
    L'ordinanza prevede tra l'altro che i pubblici esercizi di somministrazione (come bar, ristoranti, gelaterie, pasticcerie) che volessero organizzare dei "piccoli trattenimenti" diano comunicazione al Comune di Marsciano della data e dell'ora dell'evento con almeno tre giorni di anticipo e trasmettano un protocollo di sicurezza nel quale siano indicate tutte le azioni e gli accorgimenti attuati "per evitare assembramenti, non soltanto nell'area di pertinenza ma anche nelle aree immediatamente limitrofe".
    Riguardo alle manifestazioni itineranti legate al folklore popolare, il Comune ha sottolineato che risultano "difficilmente gestibili sotto il profilo del rischio assembramenti e presenza di pubblico non contingentata". Restano invece consentiti gli spettacoli e le manifestazioni "realizzati nel rispetto delle linee guida" con posti a sedere preassegnati e assoggettati ai procedimenti autorizzativi vigenti. (ANSA).
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Vai al Canale: ANSA2030
    Vai alla rubrica: Pianeta Camere



    Modifica consenso Cookie