Bilancio consuntivo 2020 positivo per la Fondazione Carit

Avanzo di esercizio superiore di 7 milioni rispetto al 2019

(ANSA) - TERNI, 30 APR - Bilancio consuntivo 2020 positivo per la Fondazione Cassa di Risparmio di Terni e Narni, che nell'ultimo anno sociale ha registrato un avanzo di esercizio superiore di 7 milioni rispetto al 2019, passando da circa 15 milioni 500 mila euro a 22 milioni e 500 mila euro. Un risultato, questo, reso possibile - ha spiegato stamani il presidente dell'ente, Luigi Carlini - "dall'ottimo andamento della negoziazione di strumenti finanziari".
    Il portafoglio della Fondazione, escludendo dal perimetro la partecipazione in Cassa Depositi e Prestiti, ammonta ad oltre 205 milioni di euro, di cui circa 136 milioni (68,1%) di portafoglio immobilizzato e 69 milioni (31,9%) di portafoglio non immobilizzato, comprese le disponibilità liquide. La redditività del patrimonio è cresciuta dal 9,36% del 2019 al 12,21%.
    "Le risorse erogate nel 2020 - ha spiegato Carlini - sono state le maggiori mai elargite dalla Fondazione nei suoi 28 anni di vita. Il gettito erogativo, pari ad oltre 10 milioni di euro, ha consentito di supportare le emergenze sociali, sanitarie ed educative conseguenti all'epidemia da SARS CoV-2". La Fondazione ha stanziato all'indomani dell'esplosione della pandemia oltre 2,7 milioni di euro per gli interventi di prima emergenza in favore della sanità pubblica e 845 mila euro per la scuola e per il sociale con specifici bandi tematici. "Per me e per gli organi statutari - ha sottolineato Carlini - è motivo di profonda soddisfazione aver contribuito ad alleviare le sofferenze sociali e a rafforzare i presidi sanitari del territorio in un anno che segnerà per sempre le nostre vite".
    (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie