Al via in Umbria il nuovo Piano scuola

Si punta ai test con tamponi antigenici rapidi

(ANSA) - PERUGIA, 22 GEN - Entro la prossima settimana, in coincidenza anche del rientro a scuola da lunedì per il 50% degli studenti delle superiori, in Umbria partirà il nuovo Piano scuola ideato con l'obiettivo "di creare meno disagio possibile all'attività didattica grazie a dei test con tamponi antigenici rapidi quantitativi da effettuare nel più breve tempo possibile". L'annuncio questa mattina durante il consueto briefing settimanale sull'andamento dell'emergenza sanitaria.
    "Il protocollo - ha detto il direttore regionale alla Salute, Claudio Dario - consentirà di mantenere a scuola docenti e alunni in maniera molto maggiore rispetto a prima". Il Piano, come ha spiegato il dott. Emilio Abbritti del Nucleo epidemiologico regionale che lo ha illustrato nei dettagli, "consentirà di testare i contatti con rapidità ed efficacia senza bloccare l'attività didattica in maniera impropria". Un controllo che consentirà inoltre, ha proseguito Abbritti, "di avviare anche una indagine per verificare altre possibili cause di contagio tra studenti come ad esempio le frequentazioni fuori dalle classi e la condivisione dei mezzi di trasporto". Due i protocolli (sia per alunni che per docenti trovati positivi) divisi per gli altrettanti gruppi che riguardano asili nido e scuole dell'infanzia (0-6 anni) e scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie