Vissani, così costretti a chiudere

"Come faremo proprio non lo so" dice lo chef umbro

(ANSA) - BASCHI (TERNI), 24 OTT - "Se il Governo deciderà di abbassare le saracinesche dei ristoranti alle 18, attività come la mia, che lavorano prevalentemente di sera, sono costrette a chiudere": a dirlo all'ANSA è uno dei maestri della cucina italiana, Gianfranco Vissani. "Sarà un danno enorme per l'economia e alle piccole imprese, chi dà i soldi per sopravvivere?", si chiede. "Non riesco a capire come ragioni questo Governo - ha aggiunto Vissani -, ci ha fatto lavorare un paio di mesi d'estate e ora è di nuovo tutto chiuso, senza tenere in considerazione che c'è gente che a fine mese non ci arriva più". "Come faremo proprio non lo so", ha concluso lo chef. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030



        Modifica consenso Cookie