Tumori: vescica, nuove speranze da Oncologia medica Terni

Grazie ad un innovativo studio internazionale

(ANSA) - PERUGIA, 27 GIU - Grande soddisfazione per l'Oncologia medica e traslazionale dell'azienda ospedaliera Santa Maria di Terni, che ha partecipato al recente congresso americano di Oncologia (Asco), con uno studio innovativo nell'ambito del trattamento di pazienti con carcinoma avanzato della vescica.
    "Quest'anno l'Abstract innovativo numero 1 presentato nella sessione plenaria del congresso - sottolinea il dottor Sergio Bracarda, direttore della struttura complessa - ha visto la partecipazione della nostra struttura, nella persona della dottoressa Claudia Caserta. I risultati di questo studio cambieranno rapidamente la pratica clinica in tutto il mondo e questo anche grazie al nostro apporto e alla nostra competenza".
    "Lo studio internazionale a cui abbiamo partecipato- spiega la dottoressa Caserta - ha dimostrato la possibilità di ottenere importanti vantaggi in termini di sopravvivenza nei pazienti con neoplasia vescicale avanzata che abbiano ottenuto una risposta favorevole alla chemioterapia di prima linea". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie