Umbria

Frati, atto vandalico e profanazione in chiesa a Spoleto

Fatto segnalato ai carabinieri

(ANSA) - SPOLETO, 15 GIU - "È stato un atto vandalico e di profanazione dal punto di vista religioso". È quanto ha detto all'ANSA padre Remigio Lewandowski, guardiano dei frati Minori Cappuccini di Spoleto, dove la piccola chiesa è stata imbrattata con escrementi nella giornata di ieri in cui si festeggiava anche il Corpus Domini. "Sono stati ritrovati nella cappella della Madonna, sulla soglia dell'ingresso e anche sulla maniglia", ha aggiunto padre Remigio. Che ricorda come "questa è a prima volta che subiamo un atto simile e stamani ho provveduto a fare una segnalazione ai carabinieri".
    Il capo di questa piccola comunità che conta solo quattro frati non crede molto al gesto di uno squilibrato: "Ci sono troppi interrogativi che portano a pensare ad altre ipotesi anche se non si può esclude nulla". Il religioso ha, infine, annunciato che rimetterà in funzione le telecamere di sorveglianza di cui il convento e la chiesa sono dotate. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie