Umbria

Cartolibrerie, aperti ma così è inutile

"Lavoriamo con ragazzi ma gente non può uscire" dicono a Foligno

(ANSA) - FOLIGNO (PERUGIA), 14 APR - "Dopo circa un mese di chiusura abbiamo riaperto, ma se la gente non può uscire è quasi inutile": è l'allarme lanciato da Federica Duranti e Luca Lupparelli titolari della cartolibreria "Mastrangelo" di Foligno. Lo hanno fatto parlando con l'ANSA.
    Un concetto ribadito da Daniela Damiani della "Coccinella", altra cartolibreria della città della Quintana: "Stamani non abbiamo avuto nessun cliente".
    Le due cartolibrerie si trovano a ridosso di una scuola media e una elementare e materna e "noi si lavorava prevalentemente con gli alunni, ma se le scuole sono chiuse e ci resteranno se va bene fino a settembre, è difficile andare avanti", hanno spiegato all'unisono i tre commercianti. Che invocano aiuti concreti subito da parte dello Stato: "I costi fissi non ce li toglie nessuno, come ad esempio le macchine a noleggio o i mutui accesi", ha detto Lupparelli. Che si chiede: "Quanto riusciremo ad andare avanti così, un mese, due? Se non incassiamo non potremo resistere a lungo". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie