Umbria

Salvini, 3,6 mld come dare aspirina

Per leader Lega "Ne servono almeno 50, turismo in ginocchio"

"Stanziare 3,6 miliardi di euro per soccorrere l'economia italiana, in ginocchio per il coronavirus, è come dare un'aspirina a chi ha la broncopolmonite. Servono almeno 50 miliardi": è quanto ha detto a Foligno il leader della Lega, Matteo Salvini, incontrando la popolazione per sostenere la candidatura al Senato di Valeria Alessandrini, alle suppletive dell'8 marzo. "Il turismo è in ginocchio, già arrivano le disdette per luglio e agosto in Sardegna" ha aggiunto.
    "Il problema - ha evidenziato Salvini - non riguarda solo quei 10 comuni della Lombardia e del Veneto, ma è nazionale". Da qui la richiesta non di "sospendere le tasse, ma di annullarle".
    "Serve - ha detto il segretario della Lega - un piano di intervento straordinario per partite iva, artigiani e commercianti". E sui tempi della gestione dell'emergenza coronavirus, Salvini ha ricordato che "noi chiedevano di chiudere le frontiere e far scattare le quarantene già il 30 gennaio scorso".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie