Umbria

Morroni, misure urgenti per problema cinghiali

In arrivo "per porre fine a situazione non governabilità"

Misure immediate "per porre fine ad una situazione di non governabilità" ed altre in arrivo entro aprile, per essere inserite nel prossimo calendario venatorio: secondo l'assessore regionale Roberto Morroni, che ha le deleghe a Politiche agricole e Caccia, la questione del contenimento di questi animali "non è più rinviabile". E così ha presentato alla stampa, dopo averli anticipati alla Consulta faunistico-venatoria, i provvedimenti urgenti approvati dalla Giunta regionale in materia di fauna selvatica. Tra questi, la possibilità per gli agricoltori di intervenire più tempestivamente, i cambi nell'assegnazione delle zone alle squadre, gli interventi anche nelle aree protette e l'allineamento della stagione venatoria con quella delle regioni limitrofe.
    Obiettivo, quello di prevenire danni all'agricoltura e salvaguardare la sicurezza visto che lo scopo, ha spiegato l'assessore e vice presidente della Regione, "è di salvaguardare l'attività di caccia al cinghiale".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA



      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie