Umbria

Esame Dna fa scoprire autore furto casa

Indagine carabinieri, tracce genetiche individuate su guanto

L'esame del Dna trovato su un guanto ha permesso ai carabinieri della stazione di Valfabbrica di risalire, dopo 13 mesi d'indagini, al presunto responsabile di un furto compiuto in un'abitazione del posto. Si tratta di un albanese di 31 anni, risultato già più volte inquisito per reati analoghi, già arrestato a novembre dagli stessi militari e da quelli di Osimo per avere razziato oro e soldi da abitazioni nelle Marche.
    Secondo la ricostruzione degli investigatori, l'albanese e due complici ancora ignoti, rompendo il vetro della porta finestra del salone erano entrati nell'appartamento impossessandosi, dopo avere tagliato con un frullino la cassaforte, alcuni oggetti in oro. Il rapido intervento di una pattuglia dei carabinieri aveva quindi messo in fuga i malviventi. Uno aveva però perso un guanto che esaminato dai carabinieri del Ris di Roma ha portato a scoprire "la firma" genetica dell'autore del furto.

Allo straniero i carabinieri hanno notificato un'ordinanza di custodia cautelare

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA



      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie