Rimborso spese veterinari per cani-gatti 'adottati'

In Umbria approvata proposta legge Squarta, Fratelli d'Italia

In Umbria sarà possibile adottare un cane o un gatto ottenendo il rimborso delle spese medico veterinarie. La proposta del portavoce dell'opposizione Marco Squarta, consigliere di FdI, è diventata legge. "E' la prima regione italiana in cui accade" ha sottolineato.
    "Gli umbri che vivono in condizioni di fragilità - ha spiegato Squarta - potranno prendersi cura di un animale e allo stesso tempo si svuoteranno gradualmente le strutture che rappresentano un costo per le casse pubbliche e un impegno per i gestori. E' un provvedimento di grande civiltà".
    Il testo della legge - reso noto dal consigliere di FdI - prevede "l'erogazione delle prestazioni veterinarie gratuite, compresa la microchippatura e la sterilizzazione" degli animali, per i loro nuovi padroni "in situazione di svantaggio economico" oppure disabili. Nelle nuove disposizioni rientrano anche i cani e i gatti "impiegati negli interventi assistiti con animali" ossia quelli utilizzati per la pet therapy.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai al Canale: ANSA2030



Modifica consenso Cookie