Trentino A/S

Trapianti:Aido, Italia 3/a per donazioni dopo Spagna-Francia

Fatti notevoli passi avanti, in aumento fegato e polmone

(ANSA) - BOLZANO, 7 GIU - L' Italia ha fatto notevoli passi avanti nella donazione d'organi. "Mentre negli anni settanta si contavano 5,7 donatori per milione di abitanti ed eravamo in penultima posizione in Europa, oggi siamo passati a 22 donatori per milione, pertanto siamo al terzo posto dopo Spagna e Francia", ha affermato il presidente nazionale dell'associazione donatori d'organi AIDO Vincenzo Passarelli all'assemblea nazionale dell'Aido a Bressanone.
    L' organo più trapiantato è il rene con 1.501 interventi a fronte di una lista di attesa che comprende seimila pazienti. In leggero calo i trapianti di cuore (219), in aumento quelli di fegato (998) e di polmone (141). Ottima la qualita' dei trapianti, con la sopravvivenza del paziente che nel caso del rene arriva al 96%, è stato detto all'Accademia Cusanus di Bressanone, dove sono stati festeggiati anche i 40 anni dell'AIDO in Alto Adige.
    "Nel complesso, ha rilevato Passarelli, in Italia si registra una sostanziale stabilita' di donazioni e trapianti di organi, sono poco meno di 3000, per l' esattezza 2841, i pazienti trapiantati. Una cifra che conferma come l' opera dell' Aido sia tuttora necessaria, per stimolare nuovo slancio nella ricerca di donatori e nel miglioramento delle strutture sanitarie", ha detto Passarelli. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Videonews Alto Adige-Südtirol

Vai al Canale: ANSA2030
Vai alla rubrica: Pianeta Camere



Modifica consenso Cookie