Trentino AA/S

La seconda vita di Oetzi, 30 anni fa la scoperta

Messner, "grazie a lui sappiamo molto sull'età del rame"

(ANSA) - BOLZANO, 15 SET - Esattamente 30 anni fa, il 19 settembre del 1991, la mummia Oetzi per caso fu scoperta da una coppia di escursionisti tedeschi nell'acqua di disgelo in una conca a 3.200 metri di quota, durante un escursione sul ghiacciaio della val Senales.
    "L'emozione è rimasta la stessa del primo giorno", racconta Reinhold Messner, che all'epoca era intervenuto sul luogo di ritrovamento ancora prima che la mummia fosse trasportata a valle. "Grazie a Oetzi - aggiunge - sappiamo molto di più sulla vita dell'età del rame. Basta pensare che è più vecchio delle mummie dell'Egitto e - grazie al ghiaccio - praticamente intatto. Ci racconta della vita da montanaro di 5.000 anni fa.
    Prima di lui nessuno pensava che la gente all'epoca si spingesse a queste quote".
    "La scoperta - conferma il governatore Arno Kompatscher - è stata una grande fortuna per l'Alto Adige, ma anche una grande responsabilità. Da un lato ha reso ancora più famoso il nostro territorio, come anche le scoperte scientifiche sulla nostra storia e sulla nostra provenienza". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Videonews Alto Adige-Südtirol

      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie