Coronavirus: a Trento vietate bevande all'esterno dopo le 22

In aree pubbliche e private aperte a pubblico di tutto il comune

(ANSA) - TRENTO, 21 OTT - Con nuova ordinanza, che revoca quella dell'8 ottobre scorso, il sindaco Franco Ianeselli ha stabilito fino al 31 gennaio 2021 compreso, nelle aree pubbliche e private aperte al pubblico all'interno del territorio comunale il divieto di vendita per asporto (anche attraverso distributori automatici) di bevande alcoliche e superalcoliche dalle ore 22 alle ore 5 del giorno successivo. Il provvedimento - informa una nota del Comune di Trento - stabilisce anche il divieto di detenzione (ad eccezione di recipienti chiusi ed integri) di bevande di qualsiasi tipo (sia alcoliche che non) ed il consumo delle stesse dalle ore 22 alle ore 5 del giorno successivo.
    All'interno delle attività commerciali ed artigianali del settore alimentare è ammesso il consumo sul posto fino alle ore 18. Nei locali sede di pubblici esercizi di somministrazione e nelle aree concesse e/o adibite a plateatico degli stessi, è invece consentito usufruire dei servizi di ristorazione senza consumo al tavolo fino alle ore 18 e con consumo al tavolo fino alle ore 24. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Videonews Alto Adige-Südtirol

      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie