Ferrari pignorata, il proprietario toglie le ruote

Processo a Bolzano per omessa custodia di beni pignorati

(ANSA) - BOLZANO, 29 SET - Un imprenditore altoatesino di 75 anni è a processo a Bolzano per non avere consentito all'Agenzia delle Entrate di prelevare due auto di lusso che gli erano state pignorate.
    L'uomo aveva infatti un debito di oltre 500mila euro con il fisco e gli erano stati pignorati diversi beni, tra cui una Mercedes ed una Ferrari, di cui era stato nominato custode fino alla loro vendita. Ma quando l'Agenzia delle Entrate ha inviato il carroattrezzi per prelevare i due veicoli, la Mercedes era sparita mentre la Ferrari si trovava in un box di legno collocato in una zona non raggiungibile dal carroattrezzi: inoltre alla Ferrari era state tolte due ruote. L'uomo si trova ora a processo per omessa custodia di beni pignorati e per alienazione di beni al fine di sottrarsi al pagamento di imposte. La Procura ha chiesto oggi una condanna a 4 anni, sentenza prevista per il 10 ottobre. L'Agenzia delle Entrate si è costituita parte civile. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Videonews Alto Adige-Südtirol

      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie