Coronavirus: Pasqua a porte chiuse

Celebrazioni in radio, tv e internet

(ANSA) - BOLZANO, 30 MAR - Anche i riti della Settimana Santa e della Pasqua si svolgono a porte chiuse e con particolari modalità per i sacerdoti e i fedeli, secondo le indicazioni della Cei. I fedeli possono seguire le celebrazioni in radio, tv e internet o celebrare una liturgia domestica.
    Come spiega una nota a firma del vescovo Ivo Muser e del vicario generale Eugen Runggaldier, nella Settimana Santa e a Pasqua i fedeli sono invitati a unirsi alla preghiera nelle proprie abitazioni o a pregare individualmente. Per la preghiera familiare e personale specifici sussidi sono a disposizione sul web della Diocesi. Inoltre è possibile seguire la liturgia attraverso emittenti parrocchiali e diocesane o altri mezzi di comunicazione (la celebrazione va trasmessa in diretta e non può essere registrata e trasmessa in differita). Ogni sacerdote dovrebbe presiedere soltanto un'unica celebrazione, preferibilmente nel luogo in cui risiede. In diocesi tutte le campane suonano all'inizio del Triduo, il Giovedì Santo alle 18, per la durata di 10 minuti. Lo stesso vale per la Veglia pasquale alle 22 e per la Domenica di Pasqua alle 12. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Videonews Alto Adige-Südtirol

        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie