Coronavirus: Gpi e Regione Veneto per tamponi su popolazione

L'azienda trentina ha adattato un software già esistente

(ANSA) - TRENTO, 26 MAR - La Regione Veneto ha deciso di accelerare nella lotta contro il Covid-19 mettendo in campo una campagna che prevede la diffusione del tampone a gran parte della popolazione. Per farlo utilizzerà un sistema per lo screening sviluppato dall'azienda trentina Gpi, adattando un software già in uso da tempo nella campagna per la prevenzione del tumore al colon retto.
    La strategia dell'impiego massiccio del tampone naso-faringeo ha contraddistinto l'operare della Regione Veneto fin dalla comparsa del Covid-19 in Italia. I risultati di questo approccio hanno convinto gli specialisti a insistere in questa direzione, allargando ancor di più il raggio di copertura dell'esame. Per mettere in campo uno strumento efficace contro la pandemia da coronavirus, Gpi è partita dal sistema di screening del colon retto, che si è dimostrato il più adatto a ricevere modifiche per configurare un percorso per la gestione dei tamponi dello screening Covid-19.
    L'obiettivo della Regione Veneto, cui Gpi sta fornendo tutto il supporto necessario, è di effettuare i tamponi su tutte le fasce di popolazione a stretto contatto con il pubblico, quali operatori sanitari, forze dell'ordine, dipendenti di grandi supermercati e simili. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Videonews Alto Adige-Südtirol

      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie