Grande guerra: raccolgono reperti bellici, denunce

Controlli Forestale in Trentino sui ghiacciai che si ritirano

(ANSA) - TRENTO, 23 SET - Sequestri e denunce effettuati per contrastare la raccolta illecita di reperti bellici della prima guerra mondiale. Sono avvenuti in seguito ai controlli in corso in questo periodo dell'anno, in cui i ghiacciai stanno raggiungendo il massimo ritiro dovuto alle temperature estive, da parte del personale dell'ufficio distrettuale di Tione del corpo forestale provinciale nei territori di alta montagna in prossimità dei ghiacciai nella zona del Carè Alto e delle Lobbie.
    Fermate e identificate, tra gli altri, due persone residenti in provincia di Treviso, a quota 3.000 metri, sul ghiacciaio di Lares nel comune di Massimeno. Avevano raccolto e stavano portando con i propri zaini circa 30 chilogrammi di materiale vario tra cui 5 bombe a mano, 150 cartucce cariche di fucile austriaco, proiettili di artiglieria calibro 65 oltre ad altre 9 testate di proiettili di artiglieria di varie dimensioni. Sono stati denunciati e rischiano una pena che va da due a dieci anni di reclusione.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Videonews Alto Adige-Südtirol

Vai al Canale: ANSA2030
Vai alla rubrica: Pianeta Camere



Modifica consenso Cookie