Toscana
  1. ANSA.it
  2. Toscana
  3. Ucciso nel Pratese: usate granate stordenti in blitz arresto

Ucciso nel Pratese: usate granate stordenti in blitz arresto

Carabinieri sapevano che presunto killer si nascondeva armato

(ANSA) - PRATO, 06 DIC - Nel blitz che ha portato la notte scorsa alla cattura di Stefano Marrucci, su cui pendeva un ordine di arresto per l'omicidio di Comeana (Prato) del 24 novembre scorso, sono state usate alcune 'flashbang', le granate stordenti non letali in uso ai reparti speciali. Il ricercato, come gli inquirenti sapevano, era armato di una pistola calibro 9x19 utilizzata per il presunto omicidio del 24 novembre scorso.
    E in numerose occasioni aveva mostrato di usare con disinvoltura le armi da fuoco contro le forze dell'ordine. Per questo i 30 agenti intervenuti insieme ai carabinieri di Prato hanno utilizzato nell'affittacamere di via Catalani questi ordigni stordenti, alla cui esplosione si genera un intenso lampo luminoso che stimola i fotorecettori delle cellule dell'occhio, provocando un accecamento di circa cinque secondi. Inoltre il rumore generato dalla granata ha lo scopo di assordare il nemico andando ad influenzare il liquido presente nelle orecchie provocando una perdita d'equilibrio. Lo scopo dell'arma è quello di stordire, confondere e paralizzare per alcuni secondi l'obiettivo e di poter operare azioni tattiche in maggior sicurezza. Gli accertamenti hanno evidenziato che la pistola era stata rubata in una casa del Livornese nel 2014. Sull'arma trovata a Marrucci verranno effettuati accertamenti balistici per stabilire se è la stessa usata per uccidere Gianni Avvisato.
    Stefano Marrucci è stato arrestato per omicidio aggravato, detenzione e porto di arma da fuoco, evasione dai domiciliari, detenzione di arma e munizionamento da guerra. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie