Toscana

Cisl, in busta proiettile e minacce a segretario Fim Toscana

Recapitato in cassetta postale sede di Firenze, indagini Digos

(ANSA) - FIRENZE, 12 OTT - Una busta con un proiettile e una lettera anonima di minacce al segretario della Fim-Cisl Toscana, Alessandro Beccastrini è stata recapitata ieri pomeriggio nella sede della Cisl Firenze-Prato di via Carlo Del Prete, nella periferia nord di Firenze. Lo riferisce la Cisl oggi.
    Dell'episodio sono state informate le forze dell'ordine, che si sono immediatamente attivate. Accertamenti della Digos in corso.
    "E' l'ennesimo atto intimidatorio che la Cisl subisce su questo territorio", dice il segretario generale Cisl Firenze-Prato, Fabio Franchi. La busta è stata recapitata lunedì nella cassetta della posta della sede Cisl fiorentina situata nel quartiere operaio di Rifredi - Ponte di Mezzo. La busta aveva riportato sull'esterno l'indirizzo della sede, mentre, secondo quanto si apprende, il nominativo di Alessandro Beccastrini compare tra le minacce di cui si leggerebbe nella lettera contenuta all'interno. Beccastrini è il segretario generale della Fim Toscana, la sigla dei metalmeccanici della Cisl. La busta è stata aperta lunedì sera e sono state subito avvisate le forze dell'ordine. "Non è la prima minaccia nei confronti della Cisl, ma come è stato in passato, questo non ci impedirà di continuare a fare il nostro mestiere: stare accanto ai lavoratori, tutelarli e difenderli, senza perdere mai di vista il bene comune - afferma la segreteria regionale Cisl della Toscana -.
    Al tempo stesso è necessario non abbassare la guardia contro le minacce dei violenti, sempre pronte a rinascere". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie