Toscana

Droga, giovane mamma a capo spaccio a domicilio a Viareggio

Aiutata anche dalla madre 47enne, 7 misure cautelari

(ANSA) - VIAREGGIO (LUCCA), 16 SET - Una 25enne, madre di tre figli piccoli, era a capo di una organizzazione che provvedeva alla consegna a domicilio di cocaina a Viareggio (Lucca). E' quanto scoperto dalla polizia che oggi ha eseguito sette misure cautelari, quattro delle quali in carcere, nel corso di un'operazione antidroga.
    La donna, italiana ma detta la 'marocchina', era aiutata anche dalla madre, di 47 anni, che consegnava gli stupefacenti insieme ad un cittadino magrebino. La giovane mamma è stata sottoposta ai domiciliari, mentre per la 47enne e un italiano di 26 anni è stato disposto l'obbligo di dimora. In carcere sono invece finiti quattro magrebini, un 24enne marocchino e tre tunisini di 31, 38 e 39 anni.
    La giovane mamma come copertura aveva una assunzione in un'impresa di pulizie, come è emerso dalle intercettazioni della polizia. Anche durante il lockdown l'attività di consegna era proseguita e la 25enne per giustificare le uscite aveva una autocertificazioni per recarsi al cimitero di Viareggio a far visita a propri cari. Dalle indagini è emerso che la donna guadagnava 1500 euro il giorno dalla vendita droga e che alcuni clienti lasciavano il bancomat agli spacciatori per pagare la droga. Sono inoltre emerse intimidazioni nei confronti di coloro che aveva accumulato debiti per l'acquisto della droga. Nel corso della perquisizione è stata rinvenuta e sequestrata cocaina suddivisa in dosi e bilancini di precisione. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie