Toscana

Festival Puccini, premio a Mazzuccato e Dall'Ongaro

Riconoscimento alla Soprano e al Presidente di Santa Cecilia

(ANSA) - ROMA, 23 LUG - Il soprano Daniela Mazzuccato e il Presidente dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia si sono aggiudicati il 50/o Premio Puccini. La cantante veneziana, interprete apprezzata di Musetta, ruolo tra i più amati della partitura pucciniana, ritirerà la statuetta la sera del 31 luglio sul palcoscenico del Festiva di Torre del Lago in occasione della prima di La Bohème. A Dall'Ongaro il riconoscimento che ritrae il grande compositore sarà consegnato sabato 24 luglio prima della rappresentazione dell'opera Turandot. Compositore, musicologo, conduttore radiofonico e televisivo, Dall'Ongaro ha riportato, dopo 79 anni di assenza, l'Orchestra di Santa Cecilia al Festival Puccini sotto la guida di Antonio Pappano.
    L'anno scorso ad aggiudicarsi il premio è stato il prof.
    Michele Girardi, dell'Università Ca' Foscari di Venezia ma la consegna è saltata a causa della pandemia. Girardi, tra i massimi studiosi pucciniani, ritira il premio il 23 luglio prima dell'inizio di Tosca.
    Il Premio Puccini, nato nel 1971, annovera nel suo Albo d'oro voci leggendarie, interpreti femminili che hanno segnato la storia del teatro lirico pucciniano, da Rosetta Pampanini la prima a ricevere il riconoscimento, protagonista nel 1930 e 1931 delle due prime stagioni pucciniane a Torre del Lago. Negli anni seguenti l'Albo d'oro si è impreziosito con i nomi di Renata Tebaldi, Maria Callas (alla memoria), Renata Scotto, Raina Kabaivanska, Birgit Nilsson, Maria Guleghina, Angela Gheorghiu, Katia Ricciarelli. Dal 1983 il Premio ha avuto anche altre destinazioni, per riconoscere il valore di espressioni diverse che riguardano la produzione di Puccini come l'editoria, la discografia, la cinematografia. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie