Pelù, condizione disperata per la musica, ristori per tutti

'Non solo per grandi enti, anche per migliaia di lavoratori'

(ANSA) - FIRENZE, 15 FEB - "La situazione per lo spettacolo dal vivo è in una condizione disperata da ormai un anno. È giusto pensare a dei ristori per il mondo della musica, ma che siano veramente spalmati come si deve e che non siano solo per i grandi enti". Lo ha detto il cantautore Piero Pelù, a margine della presentazione del suo libro 'Spacca l'infinito'.
    "Capisco i grandi teatri, i grandi enti lirici che devono essere sostenuti - ha aggiunto - ma c'è anche tutto un mondo che ruota attorno alla musica, a cominciare dalle maestranze, che versano in condizioni disperate. È fondamentale che chi ci governa si renda conto e agisca in maniera concreta e continuativa per sostenere tutte queste migliaia e migliaia di persone". Sul futuro della musica dal vivo, ha concluso il frontman dei Litfiba, "ancora, purtroppo, si naviga a vista".
    (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie