Dante:700 anni anche in Valle Lamone,vide poeta e personaggi

Tragitto da Firenze a Ravenna evoca arte e esilio dell'Alighieri

(ANSA) - FIRENZE, 12 GEN - A 700 anni dalla morte di Dante Alighieri il progetto interregionale che vede coinvolti 35 comuni tra Toscana e Romagna con capofila la Città metropolitana di Firenze celebra la figura del Sommo Poeta con la possibilità di ammirare - lungo il percorso tra Firenze e Ravenna - la Valle del Lamone. Si tratta del fiume nelle cui acque si sono specchiati alcuni personaggi raccontati da Dante nella sua Divina Commedia e, forse, lo stesso Sommo Poeta nel suo vagare tra Toscana e Romagna. I personaggi ricordati ora, tra cui Maghinardo Pagani e la famiglia degli Ubaldini, sono legati ai comuni di Brisighella e Marradi.
    Il fiume nasce nel cuore dell'Appennino tosco-romagnolo ai 1190 metri della Colla di Casaglia, nel comune di Borgo San Lorenzo, e sfocia dopo 90 chilometri a Ravenna, nella frazione di Marina Romea. Il corso del fiume, poco dopo l'abitato di Crespino sul Lamone, scorre parallelo all'attuale strada regionale Brisighellese-Ravennate fino ad arrivare nel centro di Marradi. Il fiume arriva poi a Brisighella, Faenza e, dopo la via Emilia, comincia il suo percorso in pianura, passa nelle campagne tra Russi e Bagnacavallo e prosegue la sua corsa verso il mare che si conclude nell'Adriatico a fianco della Pialassa della Baiona. L'itinerario si conclude nel comune di Ravenna.
    (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030



      Modifica consenso Cookie