Fiori e quaderni, sì vendite in alimentari

Regione Toscana dà poi via libera commercio online altri negozi

(ANSA) - FIRENZE, 9 APR - Fiori, semi e piante ornamentali, ma anche articoli di cartoleria, giochi e giocattoli, in Toscana potranno essere venduti negli alimentari e nei punti vendita non soggetti a chiusura per le restrizioni dell'emergenza Coronavirus, mentre tutti gli altri negozi che non rientrano tra le attività essenziali potranno vendere online, o comunque a distanza, con consegne a domicilio o per corrispondenza. E' quanto prevede un'ordinanza del presidente della Regione Toscana Enrico Rossi. "Un provvedimento - commenta Rossi - che viene incontro alle esigenze delle e famiglie e a quelle di tanti produttori".
    Per i negozi, che comunque devono rimanere chiusi, basterà evitare contatti personali inferiori a 1,80 metri, oltre al rispetto delle norme igieniche e sanitarie in tutta la filiera, dal confezionamento alla consegna. Potranno essere gli stessi negozianti a consegnare a casa. "E' un provvedimento - aggiunge Rossi - che spero faccia piace. Con i bambini a casa di pennarelli, fogli ma anche giochi c'è bisogno".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie