Coronavirus: Rossi a cinesi, cooperazione arma decisiva

Governatore Toscana a Malpensa accoglie sanitari orientali

(ANSA) - FIRENZE, 25 MAR - "Sono certo che grazie alla condivisione degli sforzi della ricerca e della collaborazione tra sistemi sanitari saremo in grado di farcela, ponendo al centro la difesa della comune umanità". Lo ha detto Enrico Rossi, presidente della Regione Toscana, che oggi all'aeroporto di Malpensa ha accolto una delegazione di 14 medici, infermieri ed esperti di sanità cinesi della Commissione provinciale per la salute della regione di Fujian, che per cinque giorni formeranno i colleghi toscani sulla gestione dell'emergenza Covid. La delegazione ha anche portato in dono materiale per le terapie intensive e Dispositivi di protezione individuale.
    Tra il materiale arrivato 10 ventilatori invasivi, 20 ventilatori non invasivi, 20 monitor, 20.000 mascherine Ffp2, 300.000 mascherine chirurgiche, 3.000 visiere, 3.000 tute di protezione. Questo materiale, spiega la Regione, è stato caricato su nove furgoni di Estar e in serata arriverà in Toscana.
    Con Rossi ad accogliere la delegazione c'erano l'ambasciatore della Cina in Italia Li Junhua e il console generale della Cina a Firenze Wang Wengang: e all'ambasciata e al consolato il governatore toscano ha rivolto tutta la sua "gratitudine per il loro impegno e per la loro amicizia".(ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie