Coronavirus, in auto quarantena a Elba

Dopo rientro da Cina, sindaco, 'situazione tranquilla'

(ANSA) - PORTOFERRAIO (LIVORNO), 20 FEB - Due famiglie cinesi, da poco rientrate dal loro paese di origine, sono in quarantena volontaria a Portoferraio (Livorno), all'isola d'Elba. Ad annunciarlo una delle due famiglie, che gestisce un esercizio pubblico nel capoluogo elbano, esponendo un cartello che avvisa i clienti: "Siamo tornati, stiamo tutti bene, dobbiamo fare 14 giorni di quarantena volontaria per ulteriore sicurezza verso la clientela". Le due famiglie sono tornate all'Elba i primi giorni di febbraio dopo aver festeggiato in patria il Capodanno cinese e non hanno mostrato sintomi.
    Arrivati sull'Elba i figli sono rimasti a casa secondo quanto previsto dalla circolare ministeriale per il rientro a scuola di studenti dalla Cina. Anche i genitori hanno deciso di rispettare volontariamente i 14 giorni di quarantena. "Vorrei rassicurare tutti che la situazione è di assoluta tranquillità - dice il sindaco Angelo Zini - le stesse famiglie hanno deciso la quarantena dei 14 giorni per dare maggiore tranquillità alla cittadinanza".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie