Percorso:ANSA > Terra&Gusto > Speciali > Host 2013: Casa fuori casa,anche al bar un pranzo da gourmet

Host 2013: Casa fuori casa,anche al bar un pranzo da gourmet

20 ottobre, 18:03

Rho-Pero - Non piu' solo toast e tramezzini o al piu' cibi pronti riscaldati. Oggi anche bar e tavole calde, anche se privi di complesse attrezzature da cucina, possono realizzare e servire un pranzo da gourmet con l'ausilio di prodotti alimentari predisposti per la nuova tecnologia delle cotture prolungate a bassa temperatura. La dimostrazione si e' avuta oggi a Host, la rassegna internazionale dell'ospitalita' in corso fino al 22 ottobre alla Fiera di Milano, durante 'la Cas@ fuori casa', un evento promosso dal Fipe, la federazione dei pubblici esercizi. L'operazione di adeguarsi alle esigenze dei clienti che sempre piu' spesso chiedono di poter mangiare 'come a casa' durante la pausa pranzo per spezzare la monotonia del panino o dell'insalata, e' dunque possibile grazie all'utilizzo di prodotti pronti, realizzati con ingredienti di alta qualità, rigenerabili in acqua calda o microonde. Si tratta di specialità preparate con cottura sottovuoto a bassa temperatura, il processo che gli esperti di alimentazione definiscono il più salubre oggi esistente per evitare l'utilizzo di conservanti e consentire al tempo stesso la conservazione di proteine, vitamine e sali minerali. Per mostrare da vicino le fasi di preparazione e i risultati qualitativi legati all'utilizzo di tali prodotti Fipe ha ospitato presso il suo stand lo show cooking di Umerto Vezzoli che, senza l'utilizzo di fornelli, ha dato vita in pochi minuti ad un classico della tradizione milanese come il risotto giallo allo zafferano e ad un semplice petto di pollo al naturale. Come a casa, magari anche meglio, ma senza fornelli.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati