Percorso:ANSA > Terra&Gusto > Vino > Premio Masi: Boscaini, legame indissolubile tra vino e cultura

Premio Masi: Boscaini, legame indissolubile tra vino e cultura

Narra passione, storia e identita' popolo e suo territorio

03 ottobre, 16:24
Premio Masi: l'ideatore e promotore, Sandro Boscaini Premio Masi: l'ideatore e promotore, Sandro Boscaini

VERONA -  "In una rosa di cinque premiati abbiamo due signore ed un giovane rampante. Possiamo dire che il Premio Masi rispetta tempi molto attuali come la situazione femminile e dei giovani". Lo ha detto Sandro Boscaini, presidente di Masi Agricola, durante la giornata di premiazione del 31/o Premio Masi a Gargagnago di Valpolicella (Verona). "Il vino - ha aggiunto l'ideatore del premio - gioca un ruolo fondamentale, avendo, con la cultura, un legame indissolubile a partire proprio dall'origine etimologica: infatti cultura significa coltivare".
 
"L'intuizione di questo premio - ha spiegato Boscaini - nasce proprio dalla consapevolezza che il vino - e per noi soprattutto l'Amarone - narra e svela la storia, la tradizione, la passione e l'identità di un popolo e del suo territorio". "Un filo conduttore - ha concluso - che lega gli oltre 150 interpreti che in questi 30 anni sono stati premiati con l'Amarone Masi".

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati