Percorso:ANSA > Terra&Gusto > Dolci Piaceri > Alajmo, il panettone all'olio? inventato da noi

Alajmo, il panettone all'olio? inventato da noi

Al Calandrino

08 aprile, 15:22
Lo chef tristellato delle Calandre Massimiliano Alajmo Lo chef tristellato delle Calandre Massimiliano Alajmo

- PADOVA - La vera rivoluzione del panettone all'olio? E' nata tre anni fa ed è tutta padovana. Lo sostiene lo chef tristellato delle Calandre Massimiliano Alajmo, che già nell'ottobre 2010 aveva presentato la sua nuova linea di pasticceria mediterranea. Al Calandrino, uno dei locali di proprietà dello chef, si può infatti trovare una linea di dolci sia a base di acqua, latte di riso e olio, sia tradizionale, a base di burro, panna e latticini. Alajmo tiene a ribadire il suo diritto di primogenitura dopo che un'azienda abruzzese nei giorni scorsi aveva annunciato la produzione di un panettone all'olio agrumato senza il classico burro.

"Per anni - sottolinea Alajmo - abbiamo lavorato sulla pasticceria per cercare di dare un'impronta più italiana e svincolarla in parte dallo stile francese classico". Questo progetto in realtà, chiarisce, è partito nel 2007 a 'Identità Golose', presentando dei 'prototipi', ossia dei cioccolatini all'acqua, una sfoglia all'olio. Dopo qualche anno, sempre al congresso milanese, lo chef ha presentato anche i lievitati (panettone, colombe e focacce) preparati senza latticini, che all'assaggio danno sensazioni lattiche.

La scorsa estate insieme a Davide Paolini è stata lanciata l'idea del panettone estivo, rigorosamente all'olio e con ingredienti che hanno richiamato i profumi della stagione estiva (albicocche, limone candito).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati