23 aprile, 12:43 Primopiano

Merkel si difende in Commissione inchiesta scandalo Wirecard

© ANSA/EPA
 © ANSA

(ANSA) - ROMA, 23 APR - Angela Merkel difende davanti alla commissione di Inchiesta parlamentare sullo scandalo Wirecard il suo impegno a favore dell'azienda hitech durante un viaggio in Cina nel settembre 2019. "Non c'era motivo all'epoca, nonostante tutte le notizie di stampa, di supporre che ci fossero gravi irregolarità in Wirecard" ha detto la cancelliera. L'azienda, poi fallita in seguito alla scoperta di un bilancio gonfiato di 1,9 miliardi nel giugno del 2020, era stata già oggetto di critiche del Financial Times dall'inizio del 2019. "Wirecard non ha goduto di alcun trattamento speciale durante il viaggio" ha specificato Merkel durante l'audizione in Commissione al Bundestag. Secondo la procura di Monaco i bilanci erano stati falsificati fin dal 2015. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Tutte le foto

Modifica consenso Cookie