23 dicembre, 12:20 Primopiano

Trenta anni fa la strage di Natale del Rapido 904

Il 23 dicembre del 1984 l'attentato al treno nella stazione ferroviaria di San Benedetto Val di Sambro

Il 23 dicembre del 1984 l'attentato al Rapido 904, proveniente da Napoli e diretto a Milano, nella stazione ferroviaria di San Benedetto Val di Sambro.

L'esplosione causò 15 morti e 267 feriti. In seguito, i morti sarebbero saliti a 17 per le conseguenze dei traumi

L'attentato avvene nei pressi del punto in cui poco più di dieci anni prima era avvenuta la strage dell'Italicus

Il treno era pieno di viaggiatori che ritornavano a casa o andavano in visita a parenti per le festività

Il treno intorno alle 19.08 fu colpito da un'esplosione violentissima mentre percorreva la Direttissima in direzione nord.

La detonazione fu causata da una carica di esplosivo radiocomandata.

Al contrario del caso dell'Italicus, questa volta gli attentatori attesero che il veicolo penetrasse nel tunnel, per massimizzare l'effetto della detonazione: lo scoppio, avvenuto a quasi metà della galleria, provocò un violento spostamento d'aria che frantumò tutti i finestrini e le porte

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Tutte le foto

Modifica consenso Cookie