Iran: diplomatica svizzera muore cadendo da una finestra

Nessuna ipotesi esclusa, compreso l'omicidio

(ANSA) - TEHERAN, 04 MAG - Una diplomatica svizzera in servizio presso l'ambasciata in Iran è morta stamane cadendo da una finestra o un balcone del suo appartamento in una zona residenziale nel nord di Teheran. La polizia ha aperto un'inchiesta sull'episodio. Secondo Mojtaba Khaledi, portavoce del Dipartimento per le emergenze, non si esclude alcuna ipotesi, compreso l'omicidio, il suicidio o l'incidente".
    "Stamane - ha detto Khaledi - la cameriera della diplomatica è andata a casa sua, nel quartiere di Kamranieh. Non avendola trovata, ha chiamato la polizia. Successivamente un addetto alla manutenzione in un giardino vicino all'edificio ha trovato il corpo, che è stato riconosciuto dal portiere del palazzo".
    Secondo Khaledi, il corpo della diplomatica, che aveva 52 anni, presentava fratture alla testa e ad un braccio. Il cadavere è stato trasferito a disposizione del medico legale.
    Il ministro degli Esteri svizzero, Ignazio Cassis, è "scioccato dalla tragica morte" della diplomatica ed esprime le sue "più profonde condoglianze alla famiglia", ha detto un portavoce al portale Swissinfo.ch, della radiotelevisione pubblica svizzera.
    Il ministero degli Esteri di Berna è in contatto con la famiglia della diplomatica e con le autorità locali, ha aggiunto il portavoce. Le autorità svizzere non hanno fornito alcun dettaglio sulle circostanze della morte né il nome della diplomatica per ragioni di privacy.
    L'ambasciata svizzera a Teheran rappresenta anche gli interessi degli Usa in Iran dalla rottura delle relazioni diplomatiche tra i due Paesi, nel 1980. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie