Mia, la bambina francese rapita e ritrovata sta bene

Tornerà dalla nonna nell'est della Francia. Fermata la madre

(ANSA) - PARIGI, 18 APR - Sta bene e tornerà dalla nonna materna, dove il giudice del tribunale minorile aveva stabilito la sua dimora la piccola Mia, 8 anni, rapita martedì e ritrovata oggi "in uno squat del comune di Sainte-Croix", nel cantone svizzero di Vaux.
    Secondo quanto annunciato dal procuratore francese di Nancy, nell'est della Francia, la regione in cui è stata rapita la bambina.
    Il procuratore ha aggiunto che "le indagini hanno consentito di appurare che Lola Montemaggi (la madre, ndr) aveva trascorso una prima notte in Svizzera in un hotel a Estavyer-le-Lac (nel cantone di Friburgo) prima di essere ospitata da una donna a Neufchatel e di essere poi lasciata in questo edificio occupato di Sainte-Croix".
    Il tribunale francese aveva tolto a Lola Montemaggi il diritto di vedere la figlia da sola a causa di ripetuti episodi di violenza e minacce.
    La donna era in contatto con un'organizzazione "complottista" detta di "survivalisti", ed ha chiesto a tre uomini aderenti di rapire la figlia, che abitava con la nonna materna a Poulières, un villaggio a una trentina di chilometri da Epinal, nei Vosgi.
    Mia, a quanto si è appreso, "sta bene" e sarà riaffidata alla nonna. La madre è stata posta in stato di fermo dalle autorità svizzere, che stanno fermando in queste ore altre persone coinvolte nella fuga della donna con la figlia. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie