Alitalia: Draghi, da Ue non accetteremo discriminazione

Ora partire con Ita per l'estate, si regga sulle sue ali

(ANSA) - ROMA, 08 APR - "Siamo in piena trattativa tra i ministri e la Commissione: non possiamo accetare asimmetrie ingiusticate. Se ci sono ragioni per maltrattare Alitala le vedremo, ma non accetteremo discriminazioni arbitrarie. Ora il punto centrale è creare una società che si chiameraà Ita, che avrà una discontinuità con il passato. Mi spiace che non si chiamerà più Alitalia: come una famiglia un po' costosa ma una di famiglia. Ora serve partire immediatamente con la stagione estiva, con una società nuova forte che si regga sulle sue ali, senza sussidi. Speriamo un esito positivo con la Commissione".
    Così il premier Mario Draghi. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie