Ultima Ora

Covid: Grecia, allarme dopo funerale prete con 2.000 persone

E sull'isola di Leros, focolaio dopo 'coronaparty'

(ANSAmed) - ROMA, 12 MAR - Allarme delle autorità sanitarie in Grecia, dopo che a Prosotsani, nella regione di Drama (nordest), circa 2.000 persone hanno partecipato, in piena pandemia, al funerale di un sacerdote, padre Aristides Papadopoulos, per molti anni parroco di una chiesa del vicino villaggio di Mikropoli . La notizia è stata data dal sindaco, Theodoros Athanasiadis, citato da GRTimes. "Padre Aristides è stato molto caro alla comunità, e per questo circa duemila persone si sono radunate per il funerale. Naturalmente, non provenivano solo da Mikropoli, ma anche da villaggi vicini.
    Faremo tutto il necessario per assistere le autorità sanitarie", ha dichiarato.
    Intanto, un 'coronaparty' organizzato sull'isola di Leros (Dodecaneso, est della Grecia) avrebbe creato un focolaio locale. Secondo i media locali, una donna ateniese, portatrice del virus, ha partecipato alla festa, organizzata da giovani locali in una casa privata, il che ha generato almeno dieci casi di Covid-19. "Temo ci saranno molti altri casi nei prossimi giorni", ha dichiarato a skyrodos.gr il sindaco di Leros Michalis Kolias, annunciando la chiusura delle scuole, oggi, per permettere una sanificazione. Domani, davanti al cinema del capoluogo Lakki (l'ex Portolago italiana) sarà possibile fare test rapidi. (ANSAmed).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie