Rapporto 007 Usa, Mbs reputava Khashoggi minaccia a regno

Rapporto elenca 21 persone coinvolte in omicidio

(ANSA) - WASHINGTON, FEB 26 - Il principe ereditario saudita Mohammed bin Salman vedeva il giornalista dissidente Jamal Khashoggi come una minaccia al regno e sostenne ampiamente l'uso della violenza, se necessaria, per metterlo a tacere: lo afferma un rapporto dell'intelligence Usa diffuso oggi dall'amministrazione Biden. Nel rapporto sono citate anche 21 persone che gli 007 americani ritengono con "alta fiducia" complici o responsabili per la morte del giornalista dissidente per conto di bin Salman. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie