Tesoro:lancio Btp green a breve,per ora non va a retail

Lo potranno comprare sul mercato secondario in banca

(ANSA) - ROMA, 25 FEB - Il lancio da parte del Tesoro dei Btp green, emissioni per finanziare spese per l'ambiente e il contrasto al cambiamento climatico, è "imminente" e il Mef lavora all'obiettivo di un debutto entro il primo trimestre, "obiettivo che è alla portata".
    Lo ha detto Davide Iacovoni, responsabile del Tesoro per il debito pubblico, spiegando che la task force creata con il comitato interministeriale volta a individuare nel bilancio statale le spese potenzialmente rendicontabili per essere finanziate dal Btp green ha individuato 35 miliardi circa, di cui oltre la metà nei trasporti, il resto su efficientamento energetico, incentivi alle rinnovabili, all'economia circolare, alla protezione ambientale e ricerca. Per il momento il Btp green non è offerto direttamente ai risparmiatori retail, data la forte domanda da parte degli istituzionali: "tuttavia - ha spiegato Iacovoni. il retail può sempre acquistare sul mercato secondario, andando allo sportello una volta emesso il titolo".
    Dove generalmente per questo tipo di transazioni è prevista una commissione.
    L'indicazione di un "plafond tecnico" di 35 miliardi - ha tenuto a precisare Iacovoni - non indica un tetto massimo per le emissioni di green bond, né è un'indicazione della parte del bilancio italiano riconducibile alla spesa ambientale o di contrasto al climate change: è una mera indicazione tecnica della spesa rendicontabile per poter essere finanziata con i green bond, il cui volume di emissione è difficile da indicare: "dipenderà dalla domanda, e visto il meccanismo rendicontazione ci porterà comunque ad avere una certa prudenza". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie