S&P, Pil Italia a +5,3% nel 2021, debito può stabilizzarsi

Agenda riforme governo non ha impatto su rating

(ANSA) - ROMA, 22 FEB - "Prevediamo una ripresa della crescita economia dell'Italia al 5,3% nel 2021, sulla base di una normalizzazione della situazione sanitaria e del mantenimento dello stimolo di bilancio e monetario". Lo scrive Standard & Poor's in un report sull'Italia, secondo cui un uso efficace del Next Generation Eu da parte del Governo "potrebbe dare una forte spinta agli investimenti pubblici", che sono rimasti circa il 30% inferiori rispetto ai livelli precedenti la grande crisi finanziaria di un decennio fa. S&P prevede un defciit/Pil vicino all'8% quest'anno, ma scrive anche che "la potenziale ripresa del Pil significa che il rapporto debito/Pil potrebbe stabilizzarsi quest'anno".
    Standard & Poor's sostiene anche che "l'ambiziosa" agenda di riforme del governo Draghi non ha un impatto immediato sul rating dell'Italia". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie