Covid: Bernini (Fi), su tamponi e test ritardi inconcepibili

La situazione è fuori controllo

(ANSA) - ROMA, 27 OTT - "Tra le due fasi della pandemia non c'è stato un adeguato sistema di test, di tracciamento e di quarantena dei positivi per individuare velocemente i focolai e circoscriverli. Non c'è stata la capacità di fare tamponi sufficienti, né di allestire un efficace collegamento informatico con l'App Immuni, né di creare una logistica decente per evitare ai cittadini file di otto ore. Ma è mancato perfino un piano vaccinale contro l'influenza, tanto che da tutta Italia giungono notizie di anziani in coda davanti agli studi medici, con molti costretti a rinunciare perché non ci sono dosi sufficienti per tutti. Una situazione fuori controllo, dunque, testimoniata dall'avviso apparso tre giorni fa sul sito della Protezione Civile col quale, per garantire l'operatività del contact tracing, è stata aperta la procedura per l'individuazione di 1.500 unità di personale disponibile a prestare attività di supporto nelle strutture sanitarie territoriali. Solo il 24 ottobre, dunque, il poderoso apparato di ministri e scienziati che si occupa da otto mesi dell'emergenza, ha ritenuto di raccogliere le manifestazioni di interesse per rafforzare il personale nelle Asl adibito a processare i tamponi. Un ritardo drammatico, come drammatica si sta rivelando la gestione dell'emergenza da parte di un governo che fino a due settimane fa si compiaceva di essere un modello per il mondo intero. Inconcepibile". Lo scrive in una nota la presidente dei senatori di Forza Italia Anna Maria Bernini.
    (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie