Kenzo, cappelli-zanzariera simboli d'epoca incerta

A Parigi nuovi print floreali come lacrime da Oliveira Baptista

(di Patrizia Vacalebri) (ANSA) - ROMA, 30 SET - Il designer portoghese Felipe Oliveira Baptista, direttore creativo di Kenzo dal 2019, succeduto al duo Carol Lim e Humberto Leon alla guida della maison che dal 1993 fa capo al colosso francese del lusso LVMH, nel creare i cappelli-zanzariera protagonisti della nuova collezione SS 2021 donna e uomo, che ha sfilato oggi a Parigi nel giardino dell'Institut National des Jeunes Sourds, sotto la pioggia, non deve aver intenzionalmente pensato ad un' alternativa alle mascherine, divenute essenziali alla sopravvivenza del genere umano in epoca di pandemia. Certo, i suoi cappelli a falde larghe, da cui partiva il tulle fino ad arrivare a coprire anche le gambe, se non avranno l'efficacia protettiva dal virus delle mascherine chirurgiche, creeranno comunque distanziamento sociale e risulteranno un'ottima barriera contro le noiose zanzare.
    "Non ho mai iniziato una collezione con così tante domande di fronte a me - scrive lo stilista nel descrivere le sensazioni che lo hanno ispirato- e così tanti sentimenti contrastanti su presente e futuro. Sicuramente nessuno si può aspettare risposte lineari alla situazione attuale. Il mondo è perso e tutti devono provare a ritrovarvi una sorta di senso (e possibile ordine).
    Come si può definire e cercare di dare risposte a una realtà che nessuno comprende o capisce appieno? Come si possono trarre conclusioni da una situazione lontana dal terminare e le cui conseguenze sono impossibili da prevedere? Il mondo è malato, il mondo sta sanguinando, ma è ancora vivo. E finché c'è vita c'è speranza. Una risposta ottimistica deve venire con pragmatismo.
    Dunque, come procediamo da questo punto? Come voltiamo pagina? Come possiamo aiutare la gente? Farla sognare? Darle speranza e allo stesso tempo alleggerirle la vita?".
    Il risultato è una collezione dove sbocciano stampe macro floreali un po' ovunque, su giubbotti, parka, spolverini over, camicie, abitini, pantaloni cargo e salopette. Colori dei fiori.
    Accessori-icona per gli uomini zainetti e cappucci che partono dai colli dei capospalla o dagli zaini. Per le donne i cappelli -zanzariera. Ai piedi per tutti, nuove interpretazioni dei 'geta', i tipici zoccoli infradito giapponesi con suola di legno squadrata. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie