Svizzera al voto sulla libera circolazione con l'Ue

Referendum voluto dalla destra per frenare l'immigrazione

(ANSA) - GINEVRA, 27 SET - Gli Svizzeri sono oggi chiamati a votare sull'abolizione della libertà di circolazione delle persone con l'Unione Europea, un'iniziativa popolare promossa dall'Unione Democratica di Centro (Udc, destra sovranista), primo partito svizzero.
    L'Iniziativa detta "Per la limitazione" prevede la cessazione dell'accordo di libera circolazione concluso con l'Unione Europea nel 1999. Il risultato determinerà il quadro delle relazioni tra la Svizzera, non membro dell'Ue, con Bruxelles nei prossimi anni.
    Secondo gli ultimi sondaggi sulle intenzioni di voto, una maggioranza del 63% dei cittadini prevede di respingere l'iniziativa. Il testo è combattuto dall'insieme degli altri partiti e dal governo. L'inizitiava dell'Udc - spiegano le autorità - "mette a repentaglio la stabilità delle relazioni con il principale partner della Svizzera, minacciando così i posti di lavoro e la prosperità in un periodo già caratterizzato da grande incertezza sul piano economico".
    Sempre oggi gli elettori elvetici si pronunciano su altri quattro temi federali, dagli aerei da combattimento al congedo paternità dalle deduzioni per i figli alla legge sulla caccia. I seggi chiuderanno alle 12:00 e le prime proiezioni sono attese nel primo pomeriggio. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie