Conte, da Austria discriminazioni

Non vorrei che Italia paghi sua grande trasparenza su dati

(ANSA) - ROMA, 3 GIU - L'Austria? "Ci sono alcuni Paesi che ritengono di adottare misure nei confronti di Stati che hanno una curva di contagio più elevata. Ma non vi è motivo per queste misure discriminatorie, non vorrei che l'Italia dovesse pagare il prezzo di una grande trasparenza" mostrata sulla pandemia.
    Lo dice il premier Giuseppe Conte in conferenza stampa a Palazzo Chigi. "Sono decisioni discriminatorie che non ritengo accettabili".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie