Italia-S.Sede: allarme emergenze sociali

Lavoro, giovani, migranti. Vaticano preoccupato su 'fine vita'

(ANSA) - ROMA, 14 FEB - Nel summit bilaterale Italia-Vaticano per i Patti Lateranensi, oggi a Palazzo Borromeo, sono stati affrontati "tutti i temi che sono a cuore a Italia e Santa Sede, nel senso di essere attenti alle esigenze della gente, alle emergenze sociali", come l'occupazione, i giovani, le migrazioni. "In questo senso c'è preoccupazione", ha detto il card. Pietro Parolin, segretario di Stato vaticano, uscendo dal vertice. Il Vaticano ha espresso "preoccupazione" anche per "la riduzione di tutta la problematica solo sull'autodeterminazione del paziente" nell'ambito della discussione sul disegno di legge sul fine vita. "C'è bisogno - ha sottolineato Parolin - di uno spazio maggiore per il dialogo tra medico e paziente". Tra gli altri temi affrontati, in particolare nell'incontro allargato con il presidente Sergio Mattarella, il ruolo più forte dell'Italia nello scacchiere internazionale e l'esigenza che l'Ue ritrovi i valori fondanti per il suo rilancio, ed inoltre la tragedia della persecuzione dei cristiani nel mondo.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie