Covid: in Olanda rubati i dati dal sistema di tracciamento

Autorità sanitarie temono effetto sfiducia dei cittadini

In Olanda sono stati rubati i dati di un gran numero di persone che hanno partecipato al programma di tracciamento del coronavirus dei Paesi Bassi. Secondo il sito di Reuters, il furto è stato reso noto dalle autorità sanitarie olandesi (GGD) che esprimono preoccupazione per l'"effetto sfiducia" sul programma di tracciabilità.

Il GGD, che si è scusato per l'accaduto, afferma di non sapere quante persone siano state colpite dal furto di dati, ma potrebbero essere migliaia. La fuga di dati proveniva dal suo sistema di tracciabilità principale e non era correlata ad un'app di monitoraggio per smartphone che era stata attentamente esaminata per potenziali debolezze della privacy. L'autorità ha confermato che la fuga di notizie include nomi, indirizzi, numeri di previdenza sociale, numeri di telefono e risultati dei test.

"Stiamo lavorando a stretto contatto con la polizia ed esperti di criminalità informatica", ha detto l'autorità sanitaria, affermando che farà del suo meglio per ripristinare la fiducia del pubblico.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie