Huawei, accuse furto segreti commerciali

Un procuratore federale di Ny parla di criminalità organizzata

WASHINGTON - Huawei, il colosso cinese delle tlc, è stata accusata dal procuratore federale di Brooklyn, a New York, del reato di "criminalità organizzata", per aver rubato segreti commerciali agli Usa. Lo riporta il Wall Street Journal. Per la procura newyorchese si tratta di un'attività che Huawei svolge da almeno un decennio e che ha avuto come obiettivo almeno sei aziende americane, in violazione dei diritti di protezione della proprietà intellettuale. Un'attività criminale per rafforzare il suo business globale.
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA




    Modifica consenso Cookie