Controlli a distanza, come cambiano col Jobs Act

Modifiche allo Statuto dei Lavoratori del 1970

Il Jobs Act ha introdotto alcune modifiche allo Statuto dei lavoratori del 1970, in particolare all'articolo 4 che disciplina il controllo dell'attività dei lavoratori. Le novità riguardano i dispositivi tecnologici (pc, tablet e telefonini messi a disposizione dei dipendenti dall'azienda) e gli strumenti per misurare accessi e presenze come i badge.

Negli altri casi, invece, per installare impianti audiovisivi e altri strumenti di controllo servono l'accordo sindacale o l'autorizzazione da parte dell'Ispettorato o del Ministero del Lavoro. I dati che ne derivano possono essere "utilizzati ad ogni fine connesso al rapporto di lavoro, purché sia data al lavoratore adeguata informazione circa le modalita' d'uso degli strumenti e l'effettuazione dei controlli, sempre, comunque, nel rispetto del Codice privacy", spiegava la relazione illustrativa. Ecco le due diverse versioni dell'articolo 4 a confronto.

IL TESTO PRECEDENTE           IL TESTO IN VIGORE

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia



Vai al sito: Who's Who

Modifica consenso Cookie