Tlc

Renzi, fuori da patto stabilità Ue investimenti nel digitale

Il premier partecipa alla Digital Venice

 "Ogni singolo euro investito in infrastrutture digitali va escluso" dal Patto di stabilità Ue. Lo ha detto il premier Matteo Renzi a 'Digital Venice' l'appuntamento dedicato alle politiche per il digitale promosso dalla Presidenza Italiana del Consiglio dell'Unione Europea e ospitato dal Comune di Venezia. Partecipano politici, big del web e rappresentanti delle Tlc.   

"Se vogliamo creare posti di lavoro dobbiamo investire in innovazione", ha aggiunto Renzi spiegando che "senza il supporto dell'Ict è impossibile usare la democrazia oggi in Europa. Il processo" di democratizzazione in Ue "sarà possibile solo se l'Information and Communication Tecnology supporterà con piattaforme di 'open data, open government' questo processo", ha sottolineato il premier. 

"Ora è il momento di un mercato unico e un'unica autorità, se investo nelle infrastrutture digitali investo nel futuro e questo è l'obiettivo dell'importante meeting che stiamo organizzando per l'autunno sempre nell'ambito del semestre italiano". Lo ha sottolineato Renzi, nell'ambito di un convegno all'interno di Digital Venice, che ha visto il confronto tra operatori Tlc ed il premier

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie